La Sicilia ha molto da raccontare

Situata al centro del Mediterraneo, la Sicilia è una culla di tradizioni, arte, storia e natura, come testimoniato dal riconoscimento da parte dell’UNESCO di Patrimonio dell’umanità per ben sette siti.
Nell’isola cittadine uniche come Taormina, Cefalù, Erice, si alternano a città piene di vita e di storia, come Palermo, Catania, Siracusa, e ad antichi borghi marinari.
Il parco dei Nebrodi con i suoi verdi rilievi, il parco dell’Etna, con il vulcano attivo più alto d’Europa, il parco delle Madonie e quello fluviale dell’Alcantara sono il patrimonio verde dell’isola, insieme a magnifiche riserve naturali, come il Bosco di Malabotta (Messina), lo Zingaro (Trapani), Vendicari (Siracusa), lo Stagnone (Marsala), le saline e i mulini a vento di Trapani e Paceco e tanto altro ancora. Tra le innumerevoli mete di interesse storico, culturale e artistico, la Valle dei Templi (Agrigento), i siti archeologici di Selinunte e di Segesta (Trapani), lo splendido barocco di Noto, le vestigia del teatro greco di Siracusa, la Villa romana del Casale di Piazza Armerina (Enna).
La bellezza dell’isola è arricchita dall’ospitalità dei suoi abitanti, che si celebra soprattutto a tavola, con la grande varietà di prodotti tipici dai sapori unici e inimitabili.

Le Isole Eolie, perle del Mediterraneo

Le Isole Eolie sono parse nel mare a formare una grande Y di fronte alla costa siciliana che ospita il Capo d’Orlando Marina, sono tutte di origine vulcanica e ognuna ha un suo fascino particolare.
La storia di Lipari, Vulcano, Salina, Panarea, Stromboli, Filicudi e Alicudi è antica e si confonde con la leggenda, che vuole prendano nome dal dio Eolo, che vi si rifugiò e fu adorato dagli isolani.
Le Eolie hanno incantato viaggiatori di tutto il mondo, e oggi sono dotate di un richiamo turistico formidabile, per la limpidezza dei fondali marini, per l’ambiente naturale, per i due vulcani attivi Stromboli e Vulcano, per i caratteristici paesini e per la cordialità degli abitanti.

Capo d’Orlando, tra mare e montagne

Fondata secondo la leggenda all’epoca della guerra di Troia, Capo d’Orlando deve il suo nome al Paladino Orlando che vi si sarebbe riposato durante una crociata in Terra Santa.
Nata come borgo di pescatori e bagnata da un mare pescoso e limpido, Capo d’Orlando è una cittadina moderna e vivace, dalla forte vocazione turistica.
Il capo è un cono di roccia a picco su una costa che alterna spiagge candide di sabbia a scogli dalle forme fantastiche.
Nell’entroterra si estende il meraviglioso Parco dei Nebrodi, noto per i suoi paesaggi incontaminati e la varietà di flora e di fauna. I suoi boschi, i laghi, i paesini montani meritano più di una visita, così come la degustazione di prodotti tipici: i salumi di suino nero, i formaggi, il miele e molto altro ancora.